Internet e chiamate in Turchia

Da qualche anno all’interno dell’Unione Europea e di un’altra manciata di Paesi è possibile continuare ad utilizzare il proprio dispositivo, con limitazione nel traffico dati ma senza costi aggiuntivi, grazie al roaming; non è però questo il caso della Turchia.

Le compagnie telefoniche propongono dei pacchetti per i viaggi all’estero, ma questi sono piuttosto limitanti e soprattutto più costosi di altre soluzioni, che si possono adottare una volta arrivati a destinazione, specialmente se la nostra vacanza sarà di almeno 1 settimana.

È vero che al giorno d’oggi si può navigare gratuitamente in molti luoghi, ad esempio grazie alla connessione wifi del proprio alloggio o a quelle pubbliche nelle città, nelle stazioni o nei locali come ristoranti e bar, ma talvolta risulta molto utile poter consultare un sito web oppure una mappa in zone non coperte.

Vikiçizer, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Per essere quindi sempre connessi potete acquistare una carta SIM prepagata, da uno dei 3 operatori telefonici turchi: Turkcell, Vodafone o Türk Telekom, coi primi due che hanno la miglior copertura, mentre il terzo funziona meno bene fuori dalle principali città; il prezzo è abbastanza basso.

Per l’acquisto di una SIM card è necessario presentare passaporto o carta d’identità, poiché agli addetti servono alcuni vostri dati personali; i punti vendita sono molto numerosi e presenti ovviamente anche all’interno dei maggiori aeroporti.

Sia Turkcell che Vodafone hanno un’offerta dedicata ai turisti, con pacchetti prepagati, che comprendono traffico dati, oltre a chiamate locali ed internazionali per un determinato numero di minuti, il tutto eventualmente integrabile con altri piani se necessitiamo di ulteriore traffico dati.

Il Tourist Welcome Pack della Turkcell dura 30 giorni e comprende 20 GB di traffico internet e 200 minuti di chiamate totali, che possono essere sia locali che internazionali; il costo è di 169 Lire Turche.

Simile l’offerta della Vodafone con il Tourist Exclusive Pack, della durata di 28 giorni e che comprende anch’esso 20 GB di traffico, oltre a 750 minuti di chiamate e 1000 SMS; il solo pacchetto viene 40 Lire Turche, al quale bisogna però aggiungere il costo della SIM stessa, che varia da negozio a negozio e che in aeroporto di solito è più elevato.

Al momento dell’acquisto l’addetto del punto vendita prenderà nota del numero identificativo del vostro dispositivo, poiché dopo 120 giorni questo per legge non potrà più utilizzare nessuna SIM card turca, quindi tenete a mente questa limitazione se tornate in Turchia dopo esserci già stati in passato e volete utilizzare lo stesso cellulare della volta precedente, cosa non possibile a meno di effettuare la registrazione del dispositivo, piuttosto costosa.

In questo caso oppure se effettuate il viaggio con altre persone potreste optare per un pocket wifi, un piccolo router portatile a cui è possibile collegare diversi dispositivi in contemporanea; il prezzo varierà in base al numero di giorni di noleggio, al traffico richiesto e sarà si più alto di una singola SIM card, ma può essere suddiviso fra più persone.

Se volete chiamare un numero telefonico turco dall’estero o aggiungere un contatto locale su whatsapp dovete prima digitare il prefisso internazionale di questo Paese, +90.