Bodrum

Bodrum è una città di circa 110.000 abitanti della provincia di Muğla, nella parte sud-occidentale della Turchia; è situata nell’omonima penisola che si affaccia sul Mar Egeo.

Fino a pochi decenni fa Bodrum era un villaggio di pescatori, localizzato nell’area dell’antica città greca Alicarnasso, famosa per il suo Mausoleo, una delle sette meraviglie del mondo antico; solo dalla seconda metà del XX secolo si è trasformata in una località turistica, fino a diventare forse la meta balneare più famosa del Paese a livello internazionale.

La penisola di Bodrum si protende verso ovest con promontori, baie ed insenature, fra spiagge, natura, isolette nei pressi della costa, piccoli paesini e numerosi resort turistici.

Nonostante la fama degli ultimi decenni, lo sviluppo edilizio eccessivo in alcune aree e l’affollamento estivo, in particolare di turisti inglesi e russi, resta una città godibile, con antiche rovine, un bel castello affacciato sul mare ed una manciata di interessanti musei.

Mehmet Cankaya, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Se cercate la tranquillità è preferibile soggiornare in altre località più indicate allo scopo, poiché Bodrum è piuttosto movimentata nelle serate estive ed offre una ricca vita notturna, ma basta spostarsi pochi chilometri dal centro città per trovare luoghi meno rumorosi; anche senza un mezzo proprio si possono comunque raggiungere senza problemi le principali località con i dolmuş, i taxi collettivi turchi.

Molto indicati i tour in barca per esplorare i dintorni della città, alla scoperta di baie e piccole isole, ma meritano una visita anche dei vecchi mulini risalenti al XVIII secoli, situati poco meno di 15 chilometri a nord-ovest dal centro, su una collina che offre splendidi panorami.

Non distanti da Bodrum sono presenti alcune isole appartenenti alla Grecia, come Lero, Kalimnos e Kos, separata dalla costa turca da un braccio di mare ampio appena 5 chilometri e comodamente raggiungibile con dei traghetti che impiegano 30 minuti per percorrere il breve tragitto fra Bodrum e la cittadina di Kos; è inoltre possibile recarsi nella più lontana Rodi in 2-3 ore di viaggio.

Il clima è tipicamente mediterraneo, con inverni miti ed abbastanza piovosi, mentre le estati sono secche e quasi del tutto prive di precipitazioni, ideali per una vacanza al mare, anche se le temperature possono risultare talvolta molto elevate, con picchi ben oltre i 40° C in luglio ed agosto; maggio e giugno in primavera e settembre ed ottobre sono anch’essi abbastanza indicati, con temperature medie fra 20° C e 25° C, minime quasi sempre sopra i 15 gradi e piogge ancora lievi e poco frequenti, mentre l’acqua del mare è un po’ freschina ad inizio maggio (sui 17-18° C), ma ancora sui 20° C a fine ottobre.

Posizione e come arrivare a Bodrum da Istanbul e Smirne

Bodrum dista 700 chilometri da Istanbul per cui la soluzione migliore per raggiungere la città è quella del volo aereo, ma si può noleggiare una macchina oppure utilizzare gli autobus se si visiteranno anche Smirne, Pamukkale o Efeso, situate a medio-breve distanza.

L’aeroporto internazionale di Milas-Bodrum si trova 35 km a nord-est del centro città ed offre voli giornalieri da entrambi gli aeroporti di Istanbul della durata di poco più di 1 ora, con prezzi per la sola andata a partire da circa 25 €; molti poi i collegamenti estivi con città europee, specialmente nel Regno Unito ed in Germania.

Da Smirne (Izmir) vi sono molte corse giornaliere dirette per Bodrum in autobus, con viaggio che dura 3 ore e mezza e prezzi dei ticket dai 5 € in su; frequenti anche le corse da Istanbul, ma che richiedono almeno 9-10 ore di viaggio e costi non molto inferiori ai voli; la stazione dei bus è situata in posizione molto centrale e comoda.

Sito aeroporto di Bodrum

Cosa vedere a Bodrum

Spiagge

Bodrum dispone di numerose spiagge, alcune in città, altre più distanti, sparse lungo tutta l’omonima penisola, che si sviluppa ad ovest della città.

Il mare è di un bel colore blu, a tratti cobalto, con acqua generalmente molto limpida e pulita, mentre le spiagge non sono di sabbia fine bianca, ma piuttosto sabbia gialla più compatta oppure ciotoli; alcune si raggiungono più comodamente o soltanto in barca.

Fra le spiagge più popolari e frequentate abbiamo quelle di Gümbet, di Bardakçı Koyu e di Kumbahçe Sahili nei pressi di Bodrum, Camel Beach, Ortakent e Yahşi una decina di chilometri ad ovest del centro città, sulla costa meridionale ed infine quelle di Kadıkalesi, Yalikavak e Belediyesi nella parte occidentale e settentrionale della penisola di Bodrum.

Alcune spiagge sono adatte alle famiglie, grazie ad acque calme e fondale che digrada molto lentamente, altre sono indicate per chi ama nuotare; in molti casi è possibile noleggiare ombrellone e lettini, inoltre sono sovente presenti bar e ristoranti in riva al mare o a poche decine di metri dall’acqua.

Bodrum - panoramio (92)

Tanya Dedyukhina, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

Castello San Pietro e Museo di Archeologia Subacquea

Il Castello San Pietro è una fortificazione medievale costruita a partire dal 1402, conclusa solo verso la fine del XV secolo, pochi anni prima che il castello venisse conquistato nel 1523 dagli Ottomani; si trova su un promontorio circondato su tre lati dal mare.

Alcune delle pietre utilizzate per edificare il castello provenivano dal Mausoleo di Alicarnasso, andato distrutto ed abbandonato in seguito a vari violenti terremoti avvenuti fra il XII ed il XV secolo.

Dal 1964 il castello ospita il Museo di Archeologia Subacquea, dove sono esposti i relitti di alcune antiche navi all’opera nella Turchia sud-occidentale e dei manufatti rinvenuti sulle stesse, come anfore, vasi e monete.

Night view of the Castle of St. Peter in Bodrum

© José Luiz Bernardes Ribeiro / CC BY-SA 3.0

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
8:30 – 17:00 (dall’1 Ottobre al 31 Marzo)
8:30 – 23:00 (dall’1 Aprile al 30 Settembre)
Nessun giorno di chiusura
150 Lire Turche (castello + museo)
A sud-est del Porto

Mausoleo di Alicarnasso

Il Mausoleo di Alicarnasso era una gigantesca tomba alta circa 42 metri, fatta costruire dalla sovrana greca Artemisia di Caria per il defunto marito Mausolo, fra il 353 ed il 350 a.C.; venne in seguito incluso fra le sette meraviglie del mondo antico.

Venne danneggiato e poi distrutto definitivamente da diversi terremoti, l’ultimo dei quali avvenuto nel 1494 d.C.; ad oggi sono visibili solo alcune rovine comprendenti le fondamenta e poco altro, con alcuni blocchi di pietre e marmo che sono stati utilizzati per la costruzione del Castello San Pietro, nel quale possono essere tuttora individuati ed identificati.

Mausoleo di alicarnasso, piano con rovine 06

I, Sailko, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
9:00 – 17:30 (dall’1 Novembre al 31 Marzo)
9:00 – 19:00 (dall’1 Aprile al 31 Ottobre)
Nessun giorno di chiusura
25 Lire Turche
400 metri a nord-ovest del Porto

Teatro Antico di Alicarnasso

L’antico Teatro di Alicarnasso risale al IV secolo a.C. ed è il monumento meglio conservato della fiorente città greca dove nacque poi Bodrum; è in stile greco-romano e poteva ospitare fino a 13.000 persone.

Allargato prima dai romani durante il II secolo d.C. ed infine restaurato negli anni 70 e 90 dal governo turco, ospita concerti, eventi culturali ed altri spettacoli, con una capacità di 10.000 posti.

The theatre of ancient Halicarnassus, built in the 4th century BC during the reign of King Mausolos and enlarged in the 2nd century AD, the original capacity of the theatre was 10,000, Bodrum, Turkey (20628392816)

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
9:00 – 17:30 (dall’1 Ottobre al 31 Marzo)
9:00 – 18:00 (dall’1 Aprile al 30 Settembre)
Lunedì
Gratuito
400 metri a nord-ovest del Mausoleo di Alicarnasso

Museo d’Arte di Zeki Muren

Zeki Müren è stato uno dei maggiori esponenti della musica classica turca, a partire dagli anni 50, con all’attivo circa 600 dischi ed anche una carriera cinematografica, con musiche e trame scritte da lui stesso.

La sua casa di Bodrum è stata trasformata in un piccolo museo, in cui si possono osservare fotografie e vari effetti personali, come abiti, dischi, trofei ed anche la sua ultima automobile.

Zeki Müren cropped

Gogolplex, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
9:00 – 17:30 (dall’1 Novembre al 31 Marzo)
9:00 – 20:00 (dall’1 Aprile al 31 Ottobre)
Nessun giorno di chiusura
20 Lire Turche
1,2 km ad est del Castello San Pietro

Museo Marittimo

Il Museo Marittimo di Bodrum è dedicato alla storia marittima della città, con l’esposizione di barche e numerosi modellini in scala ridotta delle imbarcazioni utilizzate nel corso degli anni in questa regione.

È un piccolo museo, strutturato su due piani, che contiene inoltre una bella collezione di conchiglie e stelle marine, oltre ad equipaggiamento subacqueo, pannelli esplicativi, fotografie e mappe nautiche dell’area.

Chart of the Promontory of Boodroom with the Karabaghla Islands and the North Point of the Island of Kos - by Francis Beaufort F.R.S. - 1811 RMG F0274

British Admiralty; Francis Beaufort; J. Walker, Public domain, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
9:30 – 17:00
Lunedì
Capodanno e primo giorno di Ramadan e della Festa del Sacrificio
25 Lire Turche
400 metri a nord-est del Castello San Pietro