Konya

Konya è una delle maggiori città turche, conta attualmente oltre 1,3 milioni di abitanti e si trova nell’Anatolia centrale, 270 km a sud della capitale Ankara, a circa 1.000 metri d’altitudine; la sua provincia, con una superficie di 40.814 Km², è la più estesa di tutta la Turchia.

I primi insediamenti nell’area erano già presenti nel IV millennio a.C., ma divennero più massicci con gli Ittiti ed i seguenti imperi che si succedettero nella penisola anatolica; nota come Iconium nei periodi greco, romano e bizantino, divenne la capitale del sultanato selgiuchide di Rum sul finire del XI secolo d.C., in quello che fu il periodo più florido per la città ed al quale risalgono molti degli edifici e monumenti più sontuosi.

A Konya nacque nel 1273 una delle confraternite islamiche più note, quella dell’ordine Mevlevi, famosa soprattutto per la sua particolare forma di meditazione attiva, attuata tramite una danza in cui si ruota il proprio corpo in maniera ripetitiva, con i danzatori chiamati dervisci rotanti; si possono osservare questi straordinari spettacoli di danza il sabato sera nel Centro Culturale di Mevlana, così come ad Istanbul, in Cappadocia e nelle altre principali località turistiche turche.

Casal Partiu, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

Oggi Konya è molto ben collegata al resto della Turchia, grazie alla linea ferroviaria ad alta velocità verso Istanbul ed Ankara, oltre che tramite un aeroporto situato nella periferia nord-orientale della città; i trasporti urbani possono contare su una linea di tram, che sarà affiancata sul finire del 2023 da una metropolitana della lunghezza complessiva di 21 km.

Nel centro storico, attorno alla collina di Alaaddin che un tempo ospitava una cittadella, sono presenti numerose moschee e musei di vario genere, che permettono di conoscere al meglio la storia e la cultura di questa grande ed antica città, in cui non mancano i classici bazar, nei quali acquistare i prodotti tipici locali, ma anche le strutture più moderne come lo Science Center.

Il clima è temperato continentale, con estati calde e quasi del tutto prive di precipitazioni ed inverni abbastanza freddi, con minime di poco sotto lo zero da dicembre a febbraio, ma che possono arrivare anche ad oltre -20° C durante i picchi di gelo; l’altitudine mitiga le temperature anche in estate, quando di notte può fare fresco, mentre fra novembre e febbraio l’umidità è maggiore, ma le precipitazioni, spesso nevose, sono comunque di lieve entità, così come in primavera, quando il sole è presente in media per 7-8 ore al giorno.

Posizione e come arrivare a Konya da Istanbul ed Ankara

Konya dista 270 km da Ankara e 630 km da Istanbul, dalla quale è raggiungibile con 3 diversi mezzi, l’aereo, l’autobus o il treno, oltre ovviamente che in automobile o motocicletta; non sono presenti invece voli diretti per la capitale, ma solamente per Smirne, oltre che per alcune città europee (in particolare tedesche) durante il periodo estivo, grazie alla compagnia SunExpress.

L’aeroporto si trova circa 15 km a nord-est del centro storico ed i frequenti voli giornalieri da e verso i due aeroporti di Istanbul sono effettuati dalle compagnie Turkish Airlines, AnadoluJet e Pegasus Airlines, con biglietti per la sola andata a partire da 25 € e durata del viaggio di 1 ora e 10 minuti.

Da alcuni anni è stata completata la linea ad alta velocità che collega le tre città di Istanbul, Ankara e Konya tramite treni di ultima generazione, ma con biglietti più convenienti rispetto all’aereo; il collegamento Ankara-Konya richiede solamente 1 ora e 50 minuti di viaggio, con biglietti che costano 5 € circa, mentre per coprire la maggiore distanza esistente fra Konya ed Istanbul sono necessarie 5 ore ed il costo è attorno ai 15 €.

In alternativa si può ricorrere alla fitta rete di autobus extraurbani, comodi ad esempio per raggiungere la città dalla Cappadocia, che dista poco più di 200 km da Konya, con viaggio di 3-4 ore e biglietti a partire da 8 €; da Istanbul sono invece necessarie almeno 10 ore e quindi sconsigliamo in questo caso di utilizzare il bus.

Cosa vedere a Konya

Mausoleo di Mevlana

Il Mausoleo di Mevlana è uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio e di culto di tutta la Turchia, in quanto conserva le spoglie di Gialal al-Din Rumi, una delle principali personalità della cultura e religione musulmana sunnita; i fedeli possono osservare il suo sarcofago, oltre a vari oggetti legati alla sua vita.

Un primo edificio è stato costruito nel 1274, l’anno successivo alla morte di Mevlana (nome con cui era più comunemente noto), il quale fu anche il fondatore dell’ordine Mevlevi dei dervisci rotanti; nei secoli successivi vennero aggiunte altre strutture, quali moschee, stanze per i discepoli, sale rituali e cucine, dall’architettura davvero affascinante e ricercata.

Foto di Turchiapertutti.it

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
9:00 – 18:30 (dall’1 Novembre al 31 Marzo)
9:00 – 19:00 (dall’1 Aprile al 31 Ottobre)
Nessun giorno di chiusura
Gratuito
1 km ad est del Parco di Alâeddin

Parco e Moschea di Alâeddin

Il Parco di Alâeddin sorge su una piccola collinetta, nella parte storica di Konya; l’omonima moschea, la più grande ed antica della città, venne costruita in due fasi fra il XII ed il XIII secolo, al posto di una precedente basilica cristiana, della quale vennero riutilizzati alcuni ornamenti e materiali.

Alcuni ritrovamenti nella zona risalgono all’età del bronzo e testimoniano l’antichissima presenza umana in quella che è attualmente una tranquilla e piacevole area verde nel cuore di Konya.

Konya view from Seljuk Tower 3998

Dosseman, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sempre aperto (parco)
8:00 – 23:00 (moschea)
2 km a nord-est della stazione ferroviaria

Moschea di Azizia

La Moschea di Azizia è piuttosto recente, in quanto venne costruita fra il 1872 ed il 1874; non è molto grande ma la sua architettura in stile ottomano classico mischiato con elementi barocchi, lascia un’ottima impressione sui visitatori, sia dall’esterno che nei suoi raffinati interni.

Foto di Turchiapertutti.it

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sempre aperta
Nessun giorno di chiusura
Gratuita
400 metri ad ovest del Mausoleo di Mevlana

Madrasa di Karatay

La Madrasa di Karatay era una scuola coranica costruita nel 1251, oggi trasformata in un museo dove si possono osservare splendidi manufatti ottenuti dalla lavorazione di piastrelle in ceramica, di epoca sia selgiuchide che ottomana.

Konya Karatay Ceramics Museum exterior 2010 2829

Dosseman, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
9:00 – 17:00 (dall’1 Novembre al 31 Marzo)
9:00 – 19:00 (dall’1 Aprile al 31 Ottobre)
Nessun giorno di chiusura
20 Lire Turche
150 metri a nord della Moschea di Alâeddin

Museo di İnce Minare

La Moschea di İnce Minare, edificata nel corso del XIII secolo durante il periodo selgiuchide, funge attualmente da museo dei manufatti in pietra e legno, con incisioni di pregevole qualità.

Molto bello ed articolato il minareto della moschea, finemente decorato con l’utilizzo inoltre di diversi mattoni di colore blu turchese.

Ince Minare Medrese Museum exterior 4107

Dosseman, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
9:00 – 17:00 (dall’1 Novembre al 31 Marzo)
9:00 – 19:00 (dall’1 Aprile al 31 Ottobre)
Nessun giorno di chiusura
20 Lire Turche
50 metri ad ovest del Parco di Alâeddin

Moschea e Tomba di Shams Tabrizi

La Moschea di Shams Tabrizi è nota soprattutto per ospitare la tomba del maestro e guida spirituale di Gialal al-Din Rumi (Mevlana); è un edificio religioso piuttosto piccolo e sobrio, anche perché veniva utilizzato precedentemente come luogo di riposo e come sala dei dervisci.

Konya Semsi Tebrizi mosque and mausoleum 3754

Dosseman, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
8:00 – 17:00
Nessun giorno di chiusura
Gratuita
800 metri a nord-ovest del Mausoleo di Mevlana

Villaggio di Sille

Sille è un villaggio situato ai piedi dei rilievi montuosi ad ovest di Konya, a brevissima distanza dalla città; abitato un tempo da popolazione di origine greca ospita un paio di interessanti chiese bizantine recentemente ristrutturate e delle catacombe.

Oltre al grazioso e compatto centro storico può inoltre offrire dei momenti di svago, lontani dal caos della grande città, grazie ad un piccolo lago artificiale, sulle cui rive sono presenti alcuni caffè e ristoranti con bei panorami sui dintorni.

Sille heart of town 4701

Dosseman, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
10 km a nord-ovest del centro città

Moschea di Kapu

La Moschea di Kapu è stata edificata nel 1658, ma poi ricostruita oltre duecento anni dopo, in seguito ad un grave incendio; si trova nei pressi di quella che era una delle porte del vecchio castello ed ha la particolarità di ospitare alla sua base diversi piccoli negozietti.

Konya Kapu mosque 4116

Dosseman, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
Gratuita
50 metri ad ovest della Moschea di Azizia

Museo Archeologico di Konya

Nel Museo Archeologico di Konya sono esposti manufatti di varie epoche storiche, partendo dal Neolitico e fino agli Imperi Romano e Bizantino; i pezzi più interessanti sono costituiti da dei sarcofaghi del 260-250 a.C., raffiguranti le dodici fatiche di Ercole.

Konya Archaeological Museum garden 4636

Dosseman, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
9:00 – 17:00
Nessun giorno di chiusura
Gratuito
400 metri a sud del Parco di Alâeddin

Moschea di Selimiye

La Moschea di Selimiye è stata costruita in epoca ottomana, nel corso del XVI secolo; si trova nei pressi del Mausoleo di Mevlana ed ha uno stile che ricorda la Moschea di Fatih di Istanbul, con due minareti sul lato nord.

Foto di Turchiapertutti.it

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sempre aperta
Nessun giorno di chiusura
Gratuita
100 metri ad ovest del Mausoleo di Mevlana

Museo Panorama Konya

Il Museo Panorama Konya è stato inaugurato nel 2017 ed illustra la vita del celebre teologo musulmano sunnita Gialal al-Din Rumi, meglio conosciuto come Mevlana, attraverso curatissimi ed immersivi dipinti ad olio, grazie ai quali si può scoprire com’era la città nel XIII secolo, nel fiorente periodo selgiuchide.

Molto interessante il cortile interno all’aperto, dove vi sono i modellini di monasteri, moschee ed altri edifici religiosi dell’ordine dei Mevlevi, eretti nelle varie città turche o di altri Paesi musulmani, come Damasco in Siria o Il Cairo in Egitto.

Interior of Konya Panorama Museum 152248 06

Satirdan kahraman, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
8:30 – 17:30 (dall’1 Novembre al 31 Marzo)
9:00 – 18:00 (dall’1 Aprile al 31 Ottobre)
Lunedì
6 Lire Turche
500 metri ad est del Mausoleo di Mevlana

Giardino Tropicale delle Farfalle

Situato nella zona nord della città, è stato ideato per ospitare una quindicina di specie di farfalle tropicali, che in gran numero volano libere fra piante tipiche dei Tropici, in un ambiente chiuso molto umido e caldo, per poter mantenere le condizioni climatiche ideali per questi insetti.

Accanto al giardino è presente anche un piccolo museo in cui conoscere i diversi stadi di vita delle farfalle, oltre ad informazioni su altri insetti e sulle piante tropicali.

Cethosia cyane - Leopard Lacewing 05

Zeynel Cebeci, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
9:00 – 17:30
Lunedì
35 Lire Turche
10 km a nord del Parco di Alâeddin

Science Center di Konya

Lo Science Center è una sorta di museo scientifico pensato soprattutto per i ragazzi, che possono apprendere varie nozioni anche grazie a numerose stanze interattive; dispone inoltre di un grande planetario per approfondire le tematiche legate all’universo.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
9:00 – 17:00 (dal Martedì al Venerdì)
10:00 – 18:00 (Sabato e Domenica)
Lunedì
7 Lire Turche
2 km ad est dell’Aeroporto

Parco Giapponese Kyoto

Il Parco Giapponese è stato aperto nel 2010 per consolidare il gemellaggio fra Konya e l’antica capitale del Giappone Kyoto; si trova nei sobborghi settentrionali della città.

Si tratta di un vero e proprio giardino in stile giapponese, con ponti in legno, stagni contenenti centinaia di carpe koi, pagode ed un caffè e ristorante ben integrato nel contesto grazie alla sua architettura tipicamente nipponica.

Japon Parkı - panoramio (2)

Hüseyin Öcal, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
8:00 – 23:30
Nessun giorno di chiusura
Gratuito
13 km a nord del Parco di Alâeddin

Sito Archeologico di Çatalhöyük

Çatalhöyük è un vasto insediamento del Neolitico, con i rinvenimenti più antichi che risalgono al 7400 a.C.; è stato scoperto sul finire degli anni cinquanta dall’archeologo inglese James Mellaart e da allora diversi scavi hanno riportato alla luce il 5% circa dell’intero sito, che si estende su oltre 13 ettari totali.

Dal 2012 fa parte dei siti patrimonio dell’umanità dell’UNESCO ed è visitabile con una guida che vi condurrà nelle aree fin qui oggetto di studio; un piccolo centro visitatori espone delle repliche di alcuni dei manufatti rinvenuti, oltre ad informazioni storiche e culturali su questo antichissimo centro abitato.

Catal Hüyük 9

Stipich Béla, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
9:00 – 17:00
Nessun giorno di chiusura
Gratuito
40 km a sud-est di Konya